Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice delle News
sei in: Home » Maestri della scultura in legno nel Ducato degli Sforza
Novità
Tag-Cloud

degli sezione opere patrimonio palazzo contemporanea percorso come sono nelle della trieste madonna firenze uffizi galleria alla quattrocento sale salani
Mostra

Maestri della scultura in legno nel Ducato degli Sforza

Milano, Castello Sforzesco 21 ottobre 2005 - 29 gennaio 2006 (prorogata al 26 febbraio 2006)

Share |

Le opere in mostra
Ritenuta oggi uno dei prodotti più alti della produzione artistica rinascimentale, la scultura lignea lombarda sembra esserne stata anche uno dei settori più sfortunati, assente come era dal panorama critico sino a pochissimi anni fa; una sorte che è toccata - seppur in misura minore - anche ad importanti manufatti lapidei, ma che ha finalmente ceduto il posto ad una adeguata valorizzazione.
Se le rassegne di scultura lignea non sono più un fatto nuovo, la mostra milanese si differenzia dalle precedenti per il materiale raccolto e il calibrato percorso espositivo. I pezzi radunati in occasione della mostra non si distribuiscono infatti lungo un ampio arco di secoli, come accadeva ad esempio per la Scultura lignea in Basilicata (Matera 2004), o per la Sacra Selva (Genova 2005), che presentavano al pubblico i frutti, talvolta isolati, di una prima campagna di indagini sul territorio; la maggiore densità sul suolo lombardo di sculture lignee di pregevole qualità, eseguite tra '400 e '500, ha consentito in questa occasione di circoscrivere il percorso e ricostruire l'evoluzione delle forme dal tardo-gotico al classicismo rinascimentale.

 

Il percorso
Chi tuttavia ritenesse che l'evento milanese sia esclusivamente una ricostruzione di personalità artistiche si sbaglierebbe di grosso. Il percorso espositivo permette infatti di indagare innanzitutto la pratica delle botteghe, e indirettamente anche l'evoluzione del sistema delle arti (che dal clima sperimentale del cantiere del Duomo ai rigorosi canoni cinquecenteschi compie una trasformazione radicale). Per questo in mostra sono presenti oreficerie, disegni e stampe, che ripercorrono la trasmissione dei modelli da una bottega all'altra, ma anche dipinti e opere lapidee, che dimostrano i rapporti reciproci tra tecniche diverse.
Aver radunato differenti generi scultorei permette al visitatore di creare autonomamente dei percorsi secondari: la presenza di numerosi Compianti, ad esempio, consente di seguire l'evoluzione in chiave drammatica del tema, e di comprendere il ruolo giocato dalla rivoluzione narrativa di Mantegna, presente in mostra con l'incisione della Deposizione "orizzontale".

 

L'allestimento
Le opere sono pausate a dovere, ma allo stesso tempo disposte in maniera da permettere rapidi confronti visivi (i retablos del Maestro di Trognano sono collocati in due sale diverse, ma visibili in un unico colpo d'occhio). Avrebbero tuttavia meritato maggiore cura l'illuminazione e le vetrine: numerosi pezzi sono presentati sotto una luce davvero flebile, con il risultato che oggetti di altissima qualità rischiano di passare in secondo piano rispetto ad altri meno raffinati; le vetrine che contengono le oreficerie e i piccoli formati non consentono sempre di osservare attentamente le opere, perché ne occultano alcune parti.

 

Autore/autrice scheda: Daniele Rivoletti


Nome dell'evento: Maestri della scultura in legno nel Ducato degli Sforza

Comune: Milano

Provincia: MI

Regione: Lombardia

Responsabili scientifici

Giovanni Romano e Claudio Salsi, con la collaborazione di Marco Albertario, Raffaele Casciaro, Daniele Pescarmona, Cinzia Piglione e Francesca Tasso

Enti promotori

Comune di Milano Settore Musei e Mostre - Civiche Raccolte d'Arte Applicata del Castello Sforzesco, in collaborazione con la Regione Lombardia - Culture, Identità e Autonomie della Lombardia

Altri servizi

attività didattiche legate alle collezioni del Castello (itinerari guidati; visite didattiche per scuole e famiglie; concerti di musica antica)

Genere/i: arte moderna

Classi di oggetti esposte: dipinti, disegni, miniature, oreficeria, sculture, stampe

Area espositiva: sezioni

la mostra ha adottato una suddivisione in tre sezioni cronologiche

Prorogata a:: 26 febbraio 2006

Catalogo

Maestri della Scultura in legno nel Ducato degli Sforza, a cura di G. Romano, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2005