Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice delle News
sei in: Home » Arte all'Arte, 10: Arte Architettura Paesaggio
Novità
Tag-Cloud

opere patrimonio percorso galleria alla sono uffizi contemporanea trieste firenze quattrocento nelle salani madonna come degli della sale palazzo sezione
Mostra

Arte all'Arte, 10: Arte Architettura Paesaggio

30 settembre 2005 - 6 gennaio 2006

Share |

L'EVENTO
Grazie alla sinergia fra l'iniziativa privata dell'Associazione e le amministrazioni pubbliche locali, Arte all'Arte trascende il valore di una mostra d'arte. In più di dieci anni, infatti, è riuscita a creare un nuovo patrimonio artistico pubblico che ha favorito la presenza diffusa dell'arte contemporanea in una chiave discreta e rispettosa delle precedenti caratterizzazioni paesistiche e architettoniche.
Delle numerose installazioni e sculture che dal 1996 sono state realizzate nell'ambito di Arte all'Arte, ben venti, infatti, sono state donate dagli artisti alla città ospitante o sono state acquisite dagli enti pubblici che di volta in volta hanno collaborato all'evento.

 

PREGI
Quest'ultima edizione - in concomitanza con una Biennale di Venezia non certo memorabile - s'è imposta a tutti gli effetti come uno dei principali avvenimenti del panorama artistico italiano dedicato all'arte contemporanea. Nell'attuale sistema, in cui le realtà museali - anche le più importanti - faticano ad assimilare e a rappresentare con chiarezza la più recente produzione artistica, spesso costrette a sacrificare la collezione permanente per tenere acceso il motore delle mostre temporanee, Arte all'Arte dà indicazioni forti e decise, in favore di un ampio coinvolgimento dei cittadini nei fatti d'arte. Affrontando senza inutili retoriche tematiche importanti quali la difesa del paesaggio, l'Associazione di San Gimignano ha inteso inoltre sviluppare l'idea del cosiddetto "Distretto Artistico Agro-Ambientale" finalizzato alla valorizzazione del territorio.

 

DIFETTI
Il rischio maggiore di Arte all'Arte è quello di essere una manifestazione che vive soltanto durante le tre effervescenti giornate dell'inaugurazione, quando una incredibile carovana di artisti e critici, giornalisti e semplici curiosi, raggiunge in gruppo i diversi spazi della manifestazione.
Questa specie di pellegrinaggio attraverso colli e borghi del territorio senese risulta inevitabilmente diverso da quanto accade ad un qualsiasi visitatore in giorni meno affollati, quando risulta arduo, talvolta, rintracciare le opere d'arte, disseminate e quasi nascoste nel paesaggio. È il caso, ad esempio, dell'affascinante bunker in mattoni di vetro colorati nascosto fra gli uliveti sovrastanti Staggia Senese, dovuto all'inedita e prestigiosissima coppia Rehberger-Eliasson.

 

PROSPETTIVE
Confidando nelle energie e nelle ambizioni dei protagonisti dell'Associazione Arte Continua, il cui ruolo si è ormai affermato anche al di fuori del contesto italiano, attendiamo ora altri progetti mirati a sensibilizzare sempre di più gli Italiani all'arte contemporanea.

 

Autore/autrice scheda: Irene Amadei